Il pessimismo è pigrizia

Da qualche parte ho letto che il pessimismo è pigrizia..pigrizia mentale, dell’anima, della coscienza…

…condivido questa frase e ritorno sul tema trattato qualche giorno fa parlando del concetto di felicità: la vita non è una cosa che ci accade, qualcosa che ci piomba dall’alto e ci cade addosso come un macigno lungo una strada tortuosa di montagna…la vita è mettersi in gioco,. sempre e comunque, impegnarsi non tanto per giungere ad una meta…ma per fare dell’impegno un qualcosa di fine a sé stesso…

voglio condividere con voi, in queste poche righe, un concetto di vita come emancipazione..emancipazione da un io che ci hanno cucito addosso fin dalla nascita..emancipazione da tutti i sensi di colpa che derivano dai legami…da quella presunta forma di vita che ci hanno costruito attorno dalla nascita e che per un pò di anni ci hanno raccontato e poi ci siamo raccontati che fosse la “nostra storia personale”…

..quella era ed è la storia personale di altri, che hanno aspettative su di noi e sul nostro percorso..e su quelle aspettative costruiscono un vissuto di gioie e rimpianti, paure e dolori…e queste emozioni dirompenti ce le vomitano addosso…giorno dopo giorno…

..ma noi siamo altro..siamo quello che arriviamo a costruire giorno dopo giorno faticando per uscire da quell’abito che ci va stretto… noi siamo la libertà in nuce di gridare al mondo “QUESTO SONO IO!!”” e chissenefrega se quell’io è diverso da come tanti “TU” si aspettavano…

…ma per fare questo, ci vuole tanta, tanta, tanta positività d’animo…

..e allora abbasso la pigrizia, abbasso il pessimismo e buona seconda vita a tutti!!!

 

VI-VA LA LIBERTA’ !?!

Pubblicato da

giacomomanini

Sono uno scrittore indipendente che scrive perché ama farlo: la scrittura, come la pittura, sono le mie due grandi passioni da quando sono adolescente, sebbene non mi sia mai cimentato, pubblicando nulla fino a “ieri”. Poi una notte, svegliatomi di soprassalto, mi sono sentito chiamare sottovoce dalla musa dell’ispirazione e da quel momento, in meno di due mesi ho scritto tre romanzi, uno edito e gli altri due che verranno pubblicati nei prossimi mesi. Scrivo perché amo farlo e da oggi in poi chi avrà voglia, potrà seguirmi leggendo i miei romanzi che parlano di emozioni e sentimenti, di quegli alti e bassi della vita con cui tutti noi dobbiamo fare i conti quotidianamente. Le paure, le gioie, le frustrazioni, sono ciò che danno vita al mio mondo interiore, lo stesso mondo interiore che io, con grande umiltà, desidero condividere con chi vorrà seguirmi avventurandosi con me tra gli abissi e le cime dei paesaggi interiori che mi diverto a creare nelle pagine dei miei libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *