Su un muro di una vecchia casa diroccata..

Su un muro di una vecchia casa diroccata, lasciata ai margini di una vita diritta e retta, ai margini di Dio e di ogni idiota volere comune, ho letto una frase che recitava pressappoco così; ” vorrei che per una volta fosse il sogno a seguire me..”…

Questa è la solita vecchia storia nella quale c’è un lui e una lei…di un lui che corre dietro a lei che non sa bene cosa vuole dalla vita, sebbene dichiari di amarlo come non ha mai amato.. e alla fine di questa lunga, tortuosa, snervante e afosa strada piena zeppa di curve che vanno e ritornano per rimanere sempre nello stesso punto, i due si perdono per sempre..si perdono perché le strade hanno un senso se conducono da un punto ad un altro..perché senza un inizio e una fine non sono altro che degli stronzissimi e insignificanti pezzi di asfalto senza un perché..e io, stronzissimo più di esse dichiaro che voglio fare come recita la scritta su quel muro..per una volta voglio sedermi e come nei film attendere che sia il sogno a seguire me e non viceversa..perché mi sono rotto i coglioni di correre e rincorrere..mi sono rotto di essere una insignificante striscia di asfalto…

E allora..col bicchiere mezzo pieno perché la metà che se n’è andata è già nello stomaco..brindo all’attesa, ai vecchi muri scrostati, a chi ha deciso di stare ai margini di tutta questa lordura che ci circonda sovrastandoci e devastandoci..

Pubblicato da

giacomomanini

Sono uno scrittore indipendente che scrive perché ama farlo: la scrittura, come la pittura, sono le mie due grandi passioni da quando sono adolescente, sebbene non mi sia mai cimentato, pubblicando nulla fino a “ieri”. Poi una notte, svegliatomi di soprassalto, mi sono sentito chiamare sottovoce dalla musa dell’ispirazione e da quel momento, in meno di due mesi ho scritto tre romanzi, uno edito e gli altri due che verranno pubblicati nei prossimi mesi. Scrivo perché amo farlo e da oggi in poi chi avrà voglia, potrà seguirmi leggendo i miei romanzi che parlano di emozioni e sentimenti, di quegli alti e bassi della vita con cui tutti noi dobbiamo fare i conti quotidianamente. Le paure, le gioie, le frustrazioni, sono ciò che danno vita al mio mondo interiore, lo stesso mondo interiore che io, con grande umiltà, desidero condividere con chi vorrà seguirmi avventurandosi con me tra gli abissi e le cime dei paesaggi interiori che mi diverto a creare nelle pagine dei miei libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *