Ora ho capito “l’andrà tutto bene” che tanto mi ha fatto arrabbiare…

Ora ho capito “l’andrà tutto bene” che tanto mi ha fatto arrabbiare…

La natura rigenera e rimette in ordine un po’ di pensieri che in quarantena erano stati malamente archiviati nella soffitta impolverata di una mente stanca…

Ma sono sufficienti un po’ di fatica fisica, una immersione tra alberi e boschi immacolati e una meravigliosa vista sul lago di Garda, per capire che la risposta è sempre stata lì..anche nei momenti più difficili…bastava solo un po’ di fede…

Lago di Garda sopra Malcesine

…ora l’ “andrà tutto bene…” che qualche settimana fa mi fa faceva tanto arrabbiare…l’ho compreso nel profondo…

Monte Baldo

8 Replies to “Ora ho capito “l’andrà tutto bene” che tanto mi ha fatto arrabbiare…”

  1. Grazie per aver associato il tuo messaggio di speranza e di fede alle foto del Baldo e di Malcesine. Io qui ci abito e vivendo qui è difficile non essere positivi!
    Andrà tutto bene, diamo ascolto a Madre Natura, ed alla bellezza che ci regala, andrà tutto bene.

  2. ah …. sto compulsando i vari vangeli (4, mi pare) ma non trovo nulla che riesca ad ammorbidirmi gli spigoli dell’anima dopo aver sentito Al Bano ha pronosticare una distruzione del coronavirus da parte dell’umanità ….. umanità che, a suo dire, qualche tempo fa avrebbe distrutto i dinosauri (immagino che lui collochi l’epico scontro poco prima degli anni ’50) …… provo ad andare a fare un giro sul Baldo 😉 🙂 🙂

    1. Si sul Baldo credo ci siano delle piante rarissime che sedano gli spiriti…io ci faccio un giro spesso da quelle parti…altrimenti sarei già dovuto migrare altrove…Al Bano da sobrio è impossibile da digerire ?

  3. Ho capito cosa intendi, credo di averlo capito, buona serata e grazie per il bel messaggio di speranza e la bella vista condivisa ?
    “Matteo (6,25 – 27) Perciò vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: