In quello spazio in cui…

In quello spazio in cui…

Esiste una distanza relativa tra le persone e le cose…a metà tra il troppo e il troppo poco, dentro cui tutto può ancora accadere…

…e fu così che rimanemmo per un po’ ad annusare le nostre rispettive anime immerse, inebriate, ammaliate…perdute..mai più ritrovate..come è giusto che succeda alle anime quando si incontrano in quello spazio sospeso nel nulla…

…in quello spazio in cui è ancora possibile credere a tutto…persino che l’amore possa durare in eterno…

11 Replies to “In quello spazio in cui…”

    1. Si il concetto del vuoto più vado avanti, piu mi attrae..sarà per quel suo potenziale di “accoglienza” che mi trasferisce..
      Dai versi di Lao Tzu:

      Trenta raggi convergono nel mozzo di una ruota;

      grazie al suo vuoto, al suo non-essere, abbiamo l’utilità del carro.

      Modelliamo l’argilla per farne un vaso

      e grazie al suo vuoto abbiamo l’utilità del vaso.

      Ritagliamo porte e finestre nel fare una casa

      E grazie al loro vuoto abbiamo l’utilità della casa.

      Perciò, se l’uso dell’essere è benefico,

      l’uso del non-essere è ciò che ne crea l’utilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: