Nei primi 12 secondi/ In the first 12 seconds

…anni…

…seduti sulle ceneri di una vittoria lacerata…

…il materiale grezzo che consegna alla vita i suoi strali fecondi è limitato in quantità…sarà per questo appunto che lo chiamano ‘grezzo’…

..siamo noi esseri umani a trasformarlo, a plasmarlo affidandolo alle mani artigiane delle infinite variabili della nostra creatività…

…affidarsi…

…affidarsi…

…affidarsi…

…fidarsi…e col tempo la scintilla si trasforma in amore…

…anni…

…tutte le cose belle a sto mondo accadono nei primi 12 secondi…

…tutto il resto è sudore, fatica e senso dell’equilibrio…

…una macchina..la pizzeria…quattro passi…dorsi delle mani che si sfiorano ignari…

…12 secondi appunto…una miccia…l’innesco…come nella creazione…non solo alchimia umana…ma coito divino…

…e poi…anni…di totale incapacità di trasformare 12 secondi in una vita intera…

***********************************************

…years…

... sitting on the ashes of a torn victory ...

... the raw material that delivers its fruitful arrows to life is limited in quantity ... that is precisely why they call it 'raw' ...

... we human beings transform it, shape it entrusting it to the artisan hands of the infinite variables of our creativity ...

... trust ...

... trust ...

... trust ...

... trust ... and over time the spark turns into love ...

…years…

... all the good things in this world happen in the first 12 seconds ...

... all the rest is sweat, fatigue and a sense of balance ...

... a car .. the pizzeria ... four steps ... the backs of the hands that brush unaware ...

... 12 seconds in fact ... a fuse ... the trigger ... as in creation ... not just human alchemy ... but divine coitus ...

... and then ... years ... of total inability to transform 12 seconds into a lifetime ...

Pubblicato da

giacomomanini

Sono uno scrittore indipendente che scrive perché ama farlo: la scrittura, come la pittura, sono le mie due grandi passioni da quando sono adolescente, sebbene non mi sia mai cimentato, pubblicando nulla fino a “ieri”. Poi una notte, svegliatomi di soprassalto, mi sono sentito chiamare sottovoce dalla musa dell’ispirazione e da quel momento, in meno di due mesi ho scritto tre romanzi, uno edito e gli altri due che verranno pubblicati nei prossimi mesi. Scrivo perché amo farlo e da oggi in poi chi avrà voglia, potrà seguirmi leggendo i miei romanzi che parlano di emozioni e sentimenti, di quegli alti e bassi della vita con cui tutti noi dobbiamo fare i conti quotidianamente. Le paure, le gioie, le frustrazioni, sono ciò che danno vita al mio mondo interiore, lo stesso mondo interiore che io, con grande umiltà, desidero condividere con chi vorrà seguirmi avventurandosi con me tra gli abissi e le cime dei paesaggi interiori che mi diverto a creare nelle pagine dei miei libri.

2 commenti su “Nei primi 12 secondi/ In the first 12 seconds”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.