Perché altro posto non c’è…

Pacengo 22 giugno 2020

Odio parlare di me… parlami di te…

…parlami di come ami…parlami di come brami…

…parlami dei tuoi sogni…parlami dei tuoi regni…

…parlami di come ridi…parlami di come gridi…

…sono venuto per rispettare…

…sono venuto per amare…

…sono venuto per stare in silenzio…

…per fare il pane…per nutrire le rane…

…sono venuto per te…per i tuoi occhi…

…per i tuoi tocchi…

…tic…toc…tocchi…toc…tic…

…sono venuto da te…proprio da te…

…perché altro posto non c’è…

…uniamoci in un amplesso…troviamo il nesso…

…andiamo in basso…facciamo sesso…

…arriviamo all’osso…

…spogliamoci di ciò che siamo…

…di ciò che abbiamo…

…doniamo…doniamoci…amiamoci…

L’arte è ‘essere’…non ‘tentare di piacere’…

Non amo l’arte ricercata, affettata…

…l’arte che si dispiega per un cosiddetto e maledetto ‘pubblico target’…

…l’arte è di pancia e nella pancia…l’arte è un venire a galla…spontaneo…come spontanei sono certi motti dell’anima che la sottendono…che la sospingono…che…

L’arte è abbandono…è libertà…è espressione genuina…senza veli emotivi…

L’arte è…follia…

L’arte è in tutto e per tutto…sempre e comunque ‘contro’…

L’arte è ‘essere’…non ‘tentare di piacere’…