Perché siamo qui

Vi è un incanto nei boschi


Vi è un incanto nei boschi senza sentiero.
Vi è un estasi sulla spiaggia solitaria.
Vi è un asilo dove nessun importuno penetra
in riva alle acque del mare profondo,
e vi è un armonia nel frangersi delle onde.

Non amo meno gli uomini, ma più la natura
e in questi miei colloqui con lei io mi libero
da tutto quello che sono e da quello che ero prima,
per confondermi con l’universo
e sento ciò che non so esprimere
e che pure non so del tutto nascondere. (Lord Byron)

Lago di Garda

Credo che le risposte che andiamo cercando ogni giorno più o meno consapevolmente, appartengano alla natura, di cui siamo parte inesorabile.

Immerso nella natura, se l’essere umano riuscisse a sintonizzarsi con quel tipo di silenzio interiore tipico di certe profondità a pochi accessibili, si acquieterebbe, accoccolandosi così ad una vaga ma appagante consapevolezza del “perché siamo qui”.

Pacengo Lago di Garda

Ora ho capito “l’andrà tutto bene” che tanto mi ha fatto arrabbiare…

La natura rigenera e rimette in ordine un po’ di pensieri che in quarantena erano stati malamente archiviati nella soffitta impolverata di una mente stanca…

Ma sono sufficienti un po’ di fatica fisica, una immersione tra alberi e boschi immacolati e una meravigliosa vista sul lago di Garda, per capire che la risposta è sempre stata lì..anche nei momenti più difficili…bastava solo un po’ di fede…

Lago di Garda sopra Malcesine

…ora l’ “andrà tutto bene…” che qualche settimana fa mi fa faceva tanto arrabbiare…l’ho compreso nel profondo…

Monte Baldo