Pallidi e indifesi innanzi alle tenebre

Ci sentivamo pallidi e indifesi innanzi alle tenebre…

…in quel luogo a strapiombo sul nulla che genera il fiato il corto…

…ma poi la luce…

…a rammentarci che il Tutto altro non è che un impenetrabile chiaroscuro che crea falsi confini…

…se non abbiamo abbastanza fiducia da guardarci attraverso, abbandonandoci completamente al suo andare e venire…

Coni d’ombra tra le cose

Amo la luce del sole che passa attraverso le cose mettendole in ombra agli sguardi fugaci del mondo..

Amo le ombre più della luce, perché di quest’ultima, della luce, si irrorano per mantenere quel pò di riserbo che serve a rendere la vita degna di tal nome, al riparo dall’imperante desiderio che oggi tutti noi abbiamo di metterci in mostra, che appiattisce sotto una coltre di infinita noia il presente che ci sfugge dalle mani.