L’altrove che uccide

Siamo abituati a considerare il tempo in termini di quanti ben definiti…

…per ogni nostra attività quotidiana, abbiamo uno schema mentale determinato e preciso, fatto di sequenze ben organizzate…

Le nostre routine…

I più fighi le chiamano..”aree di comfort”…

Come esperti piloti d’aereo, scorriamo le provvide check-list…per generare efficienza e andare diritti all’obiettivo…

…siamo come motori diesel di ultima generazione…

È il nostro modo di illuderci di averlo dominato…il tempo intendo…come fosse un sacco di farina che mettiamo in magazzino, da utilizzare quando ne avremo necessità…

Per vivere bene devi avere uno scopo…” ci dicono i furbi…o gli stolti chi lo sa…

…e per rendere più dolce la pillola.. gli attribuiscono il nome di “sogno”…

Una trappola..

…perché intanto che noi ci annichiliamo, annaspando nelle acque gelide di qualcosa che non è qui e non è ora..i secondi avanzano…

…e questo avanzare, quasi sempre ci coglie impreparati nel momento in cui la clessidra si ferma..

La vita è qui, la vita è ora…si con tutti i suoi alti e i suoi bassi, i DPCM, i lockdown…le varianti..i giornali che vendono puttanate confezionate apposta per le nostre menti sotto formaldeide…

…hanno voluto che fosse così..

…e che ci piaccia o meno, di essa, della vita, dobbiamo imparare a goderne proprio qui e ora..

…perché l’altrove è una strategia utilizzata da chi ci governa per tenerci il cappio stretto al collo…

…Un po’ come le previsioni meteo…

Ma questa è tutta un’altra storia

Pubblicato da

giacomomanini

Sono uno scrittore indipendente che scrive perché ama farlo: la scrittura, come la pittura, sono le mie due grandi passioni da quando sono adolescente, sebbene non mi sia mai cimentato, pubblicando nulla fino a “ieri”. Poi una notte, svegliatomi di soprassalto, mi sono sentito chiamare sottovoce dalla musa dell’ispirazione e da quel momento, in meno di due mesi ho scritto tre romanzi, uno edito e gli altri due che verranno pubblicati nei prossimi mesi. Scrivo perché amo farlo e da oggi in poi chi avrà voglia, potrà seguirmi leggendo i miei romanzi che parlano di emozioni e sentimenti, di quegli alti e bassi della vita con cui tutti noi dobbiamo fare i conti quotidianamente. Le paure, le gioie, le frustrazioni, sono ciò che danno vita al mio mondo interiore, lo stesso mondo interiore che io, con grande umiltà, desidero condividere con chi vorrà seguirmi avventurandosi con me tra gli abissi e le cime dei paesaggi interiori che mi diverto a creare nelle pagine dei miei libri.

2 commenti su “L’altrove che uccide”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.