L’albero in fiore nel giardino di un tempo che fu…

L’albero in fiore nel giardino di un tempo che fu…

Infinitesimali e impercettibili cose ricordo di lui…

…sono passati anni dall’ultima volta che ci siamo respirati vicino…

…ed oggi, così all’improvviso…mi sono tornate alla mente alcune sue frasi, gli sguardi attenti e rispettosi del mio voler diventare grande…la meticolosità che metteva nel fare ogni cosa…anche le più semplici…il modo in cui mangiava…la scarpetta col pane…le bici arrugginite prima e perfette poi, dopo che erano passate dalle sue mani nodose da ingegnere con la quinta elementare…

…penso stia racchiuso tutto qui il senso di una vita…

…lasciare un segno…impercettibile ma indelebile, in chi viene dopo…

…non cose eclatanti..da sboroni…chi cazzo se ne frega di quelle!…quelle son cose da morti che fanno finta di vivere…una noia mortale…quasi come guardare la Barbarona nazionale la domenica sera…

…mi riferisco al farsi sentire un pomeriggio qualunque di un giorno qualunque sul ciglio della porta della coscienza di un bambino che oramai è diventato grande..molto grande…

…come se ci si fosse incontrati ieri…sotto l’albero in fiore nel giardino di un tempo che fu…

…e allora d’improvviso capisci che non ci si allontana mai definitivamente dalla vita di coloro a cui abbiamo voluto veramente bene…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: