Il senso estetico delle case popolari

Il senso estetico delle case popolari

Avete mai fatto caso a quanto le case popolari siano architettonicamente brutte? I colori poi..uhhh non ne parliamo…

Ma mi domando, io che di architettura e affini non ne capisco proprio nulla: ma non si potrebbe progettarle un pò più carine?

Ho la sensazione che quanto sopra non sia dovuto al puro e semplice caso…ci deve essere una strategia di qualche tipo dietro…

La strategia del ghetto…del lager democratizzato…

…i meno fortunati devono vivere dentro simil scatole di sardine…

…i ‘rifugi del popolo’ devono essere brutti per definizione, per ricordare ad ogni singolo membro che è sempre e comunque secondo e di non alzare troppo la cresta…

…è un pò come se, attraverso l’espressione di un cialtrone senso estetico, si volesse rimarcare che chi nasce svantaggiato è e sempre rimarrà tale…

…perché se le condizioni iniziali sono degradanti…è molto dura intraprendere una direzione diversa…a prescindere da ciò che vanno predicando tutte quelle fandonie del ‘pensa positivo’ tipico del ‘sogno americano’…

…che poi non ho mai capito che cosa ci sia da sognare in quel tipo di società!

…Scusate…ora vi devo lasciare…ha appena suonato Amir…il ragazzo pakistano che mi lascia sulla porta di casa il nuovo decespugliatore ordinato su Amazon…

…Come dite? Mi fate notare che io non ho il giardino?…lo so ma era in offerta limitata..e non mi volevo far sfuggire l’occasione, per un intero pomeriggio domenicale, di pensare che il mio splendido grigio bilocale a sbalzo sulla tangenziale est, per un momento fosse contornato da un meraviglioso giardino con alberi da frutta e piante tropicali…e chissenefrega se per aver comperato quell’arnese inutile dovrò morire di fame fino al prossimo misero stipendio!

Quanto sarebbe semplice la vita se tutti facessimo le cose appellandoci all’unico senso che dovrebbe avere un senso: il bene comune!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: